“Ungheria 1956″: il Circolo Piri Piri fa luce sul caso

Print Friendly, PDF & Email

Il Circolo di Cultura e Scienza Piri Piri presenta il processo “Ungheria 1956”, con la partecipazione di Magistrati, Docenti, già Ufficiali Superiori e Avvocati del Foro di Milano e con il patrocinio del Consolato Generale di Ungheria in Milano. L’evento si terrà il prossimo lunedi 10 ottobre alle ore 17:30 presso la Scuola Militare Teulié di corso Italia 58 a Milano.

In questa occasione il Circolo rivisiterà la rivolta Ungherese del 1956. Saranno auditi testi che personificheranno anche Eisenhower e Chruščëv. L’accusa chiederà la damnatio memoriae di János Kádár.
La Corte giudicante sarà composta da Marta Malacarne (Presidente), Jole Milanesi e Maria Ocello (Giudici a Latere). La Pubblica sarà invece rappresentata da Accusa Fabio Ziccardi, mentre il ruolo di Avvocato Difensore spetterà a Davide Steccanella.
I Testi per l’accusa saranno affidati a Chiara Caraffa ed Emanuele Garelli, mentre i Testi a difesa a Giovanni Fantasia e Camillo De Milato. Il Teste consulente sarà invece rappresentato da Marco De Paol.
Introduce l’incontro Gaetano Galeone, mentre il Prologo sarà curato da Maurizio Sordi.
Obbligatoria la prenotazione (entrata gratuita) a: info@studioavvocatogaleone.it

Per scaricare l’invito clicca QUI.

Share Button

Comments are closed.